L’ESSENZIALITA’ TRA LUCE E MATERIA

Vicino Vienna, holzius realizza una casa dalle linee pulite ed essenziali, completamente ecologica e a basso impatto energetico, progettata per accogliere al suo interno la natura che le respira intorno

A Baden, vicino Vienna, incorniciata tra alberi secolari e un prato fiorito, sorge una nuova abitazione in legno massiccio, architettonicamente sofisticata e dagli spazi aperti sebbene formalmente ridotti. Realizzata da holzius con il supporto esecutivo di Holzbau Sixt su progetto dell’architetto Christoph Kaspar, la nuova architettura formalizza il desiderio di modernità con l’esigenza di costruire in un materiale sostenibile, naturale e privo di colle, e il desiderio di integrare la natura circostante nella vita di tutti i giorni. Protagonista indiscusso il legno che, con il fascino della sua matericità, non rappresenta solo un materiale da costruzione, ma un vero e proprio oggetto di design, espressione di uno stile di vita semplice e autentico. 

Credits Michael Liebert

Estesa su due piani per una superficie totale di circa 180 mq, l’architettura si caratterizza per l’inclusione del giardino con i suoi spazi aperti nel concetto abitativo. La terrazza esterna, con una superficie utile di circa 100 mq, è orientata verso il verde sul lato lontano dalla strada e offre piena privacy oltre che un’ampia visuale sulla natura circostante attraverso generose superfici vetrate e finestrate che assicurano l’ingresso della luce naturale negli ambienti interni. Cuore della casa e fulcro della vita familiare, un’area open space in parte su due piani dove passare le ore libere e i momenti di convivialità legati al rituale del cibo, ampliata da un’area di lavoro e da una biblioteca al piano superiore. 

Credits Michael Liebert

Protagonista assoluto col suo profumo di bosco e la texture sensoriale, il legno massello è presente internamente con circa 300 m2 di elementi parete e più di 210 m2 di elementi soffitto in massello, ed esternamente con l’intera facciata isolata con fibra di legno tenero e lana di legno, intonacata e rivestita di legno di larice pre-grigiato, retroventilato.

Principio costruttivo alla base di tutte le case in legno firmate holzius, il tassello in legno con bordi a coda di rondine che funziona da raccordo assicurando stabilità di forma agli elementi parete e soffitto, senza impiegare colle e parti metalliche. 

Credits Michael Liebert

Focus sull’efficienza anche dal punto di vista energetico: sul tetto piano dell’edificio in legno massello è stato installato un impianto fotovoltaico capace di coprire l’intero fabbisogno energetico della casa. Con una potenza complessiva di 3,5 kWp, frigorifero, lavastoviglie, lavatrice e altri elettrodomestici possono essere azionati in piena autonomia. L’area centrale del soggiorno, invece, resta calda e confortevole grazie alla presenza del riscaldamento a pavimento e di una stufa. Il certificato energetico dell’edificio specifica un coefficiente di trasmittanza termica (U) pari a 0,27 W/m2 per l’intera superficie di riferimento di 172 m2K mentre il coefficiente di trasmittanza termica relativo agli elementi in legno massiccio si aggira sui 0.12 che garantisce un ottimo isolamento termico e notevoli vantaggi in termini di consumi energetici e di emissioni di CO2, tanto che l’edificio è in classe energetica A+.

Credits Michael Liebert

“Una progettazione dettagliata e accurati lavori preparatori hanno permesso di realizzare uno spazio di vita straordinario, che integra la natura al suo interno permettendo agli ospiti di goderne”, conclude Herbert Niederfriniger, amministratore delegato di holzius.

holzius

Fondata nel 2005 e situata nel Parco Nazionale dello Stelvio, in Val Venosta, holzius è una realtà unica nel panorama della bioedilizia dove si contraddistingue per la realizzazione di costruzioni moderne in legno e di pareti in legno massiccio non trattato, raccordati con un sistema brevettato, senza uso di colle e parti metalliche. In particolare, il sistema brevettato di holzius consiste in un tassello in legno con bordi a coda di rondine che, insieme alle giunzioni a pettine e incastri, e all’utilizzo dell’antica tecnica di avvitatura con cavicchio filettato in legno, permette di realizzare pareti, solai e tetti senza l’impiego di colle o parti metalliche, soddisfacendo così sia i più alti standard biologici di costruzione che i requisiti tecnici di prestazione delle costruzioni moderne. Gli elementi holzius sono realizzati con legno proveniente da foreste certificate PEFC. La sigla PEFC sta per Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes (Programma per il Riconoscimento degli schemi di Certificazione Forestale) e rappresenta un sigillo di qualità che garantisce il rispetto di una serie di criteri ecologici in silvicoltura. Il sigillo è sinonimo di gestione forestale sostenibile, rispetto per la flora e la fauna, nonché mantenimento della biodiversità. Il sigillo garantisce inoltre l’osservanza di tutte le norme di sicurezza previste nei lavori forestali. holzius utilizza anche il “legno lunare”, legno tagliato cioè durante le fasi di luna calante previste dal calendario forestale, in cui la linfa entra in fase di riposo consentendo al materiale di acquisire ulteriori qualità di stabilità, durabilità, durezza, resistenza ai parassiti nonché agli incendi. In perfetto accordo con le istanze della Circular Economy, gli elementi di holzius prive di colle, parti metalliche e materiali tossici, possono essere smaltite interamente, reimmettendo semplicemente il materiale nel ciclo produttivo o utilizzandolo per produrre energia. Con una media costruttiva di circa 70 abitazioni all’anno e una squadra di oltre 50 dipendenti, a oggi holzius ha realizzato più di 600 costruzioni in Italia e in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.