Posa recinzioni metalliche: tutti i segreti del mestiere

Vogliamo oggi offrirvi la possibilità di scoprire i passaggi più importanti nella posa recinzioni metalliche, cercando di chiarire le differenze tra i vari scenari possibili. Molto importante ricordare infatti che nonostante le generalizzazioni che in questo contesto siamo costretti a fare, la posa delle recinzioni cambia a seconda della tipologia di rete che avete deciso di acquistare, del terreno dove dovete installarla e infine del ruolo della recinzioni stessa, se si tratta cioè di un dispositivo anti intrusione, di un elemento di protezione per il vostro giardino, di un dettaglio meramente decorativo.

Ecco tutti i passaggi più importanti:

  1. Prima di tutto è fondamentale che vi informiate sulle normative attualmente vigenti a livello locale e su tutti i regolamenti previsti dal vostro quartiere oppure dal vostro condominio. Avrete così la possibilità di scoprire eventuali limiti che dovrete necessariamente rispettare, pena sanzioni pecuniarie che possono essere anche piuttosto salate, problemi con i vicini di casa, rallentamento dei vostri lavori, impossibilità di portarli a termine come avreste voluto.
  2. A questo punto dovete controllare con attenzione il terreno. Dovrete cioè capire quali siano i confini da recintare e cercare sempre di lasciare una decina di centimetri di gioco, così da avere la certezza di non poter in alcun modo sconfinare. Inoltre dovete controllare eventuali tubature o cavi presenti, così da evitare di danneggiarli durante la posa della recinzione. Infine è importante prendere in considerazione anche la composizione del terreno e l’eventuale pendenza: considerate che se il terreno risulta piuttosto compatto, è possibile scegliere i pali, mentre in caso contrario il cemento è la scelta migliore o, in alternativa, le fondazioni a vite.
  3. Molto importante pianificare con estrema cura il lavoro, tracciando il perimetro della recinzione, misurandola con attenzione, scegliendo i pali di cui avete bisogno, sia per tipologia che per quantità e la distanza ideale tra loro.
  4. A questo punto è possibile installare i pali della recinzione, prima quelli terminali, poi quelli intermedi ovviamente, e fissare poi i fili di tensione.
  5. La rete deve essere fissata proprio a questi fili, aiutandovi con una graffatrice.

Si tratta di molte diverse operazioni, che possono risultare anche piuttosto complesse per coloro che non sono pratici di fai da te. Se non ve la sentite di portare avanti questo lavoro in modo autonomo, potete sempre ovviamente decidere di fare affidamento su dei professionisti del settore. A nostro avviso questa è una decisione saggia, sia perché in questo modo avrete la possibilità di ottenere la vostra recinzione nel giro di pochissimo tempo, eliminando alla radice ogni possibile errore umano in cui un non esperto potrebbe incorrere, sia perché in questo modo avrete l’assoluta certezza che ogni normativa sia stata rispettata e potrete anche ottenere tutta la documentazione tecnica di cui avete bisogno.

Ma, dirà qualcuno, facendo affidamento su una ditta specializzata in recinzioni non è possibile risparmiare soldi! Sappiamo perfettamente quanto oggi come oggi risparmiare sia per la maggior parte delle persone importante, ma possiamo assicurarvi che le ditte specializzate non applicano tariffe eccessive e che inoltre è sempre possibile risparmiare chiedendo molti preventivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.