Musica liquida o impianto hi fi con altoparlanti? Un breve guida

Con il termine musica liquida, si intende tutta quella musica che può essere fruita in modo immediato tramite Spotify ad esempio, Apple Music e simili. Si tratta di una musica che è sempre disponibile, in qualsiasi momento della giornata, ovunque vi troviate. Questo è senza alcun dubbio un vantaggio in quanto vi consente di avere la vostra misura preferita sempre a portata di mano, in quanto vi consente di ascoltarla magari mentre siete in pausa dal lavoro, sul treno che vi riporta a casa, durante una passeggiata in bicicletta nel pomeriggio per scaricare la tensione, mentre lavorate sul vostro fisico in palestra e molto altro ancora.

Certo, i vantaggi della musica liquida sono innumerevoli, ma ammettiamolo, non c’è niente di più bello al mondo che poter gustare davvero la musica dentro alle quattro mura domestiche, seduti comodamente sulla propria poltrona preferita, accendendo un impianto audio di alto livello. Questo sì che è il modo migliore per ascoltare la musica, per apprezzarne ogni più piccolo dettaglio, per fare in modo che la musica non sia solo un sottofondo musicale per trascorrere molti piacevoli fuori casa, ma per fare in modo che la musica penetri in ogni cellula, diventi parte di noi, possa aiutare il nostro copro e la nostra mente ad alienarsi dalla routine quotidiana, dallo stress, dall’ansia, consentendo di intraprendere un viaggio dentro se stessi semplicemente incredibile.

Un impianto audio di alto livello che possa consentire tutto questo, deve ovviamente essere in possesso di altoparlanti di qualità, realizzati con i migliori materiali oggi disponibili in commercio, realizzati preferibilmente a mano da sapienti artigiani, meglio se Made in Italy. Deve trattarsi di altoparlanti di stampo tradizionale quindi e dal sapore di tempi passati, ma allo stesso tempo anche di altoparlanti innovativi che sfruttano le ultime novità elettrotecniche per poter garantire un suono pulito ed impeccabile, devono essere altoparlanti in grado di garantire un suono eccellente qualunque sia la musica che desiderate ascoltare, sia che siate amanti quindi della musica classica, sia che invece non possiate proprio fare a meno di ascoltare rock per tutta la giornata. Ma oltre ad avere queste caratteristiche, è di fondamentale importanza anche riuscire a posizionare gli altoparlanti al meglio all’interno della stanza.

Solitamente si decide di posizionare l’impianto audio di casa in soggiorno, ma è importante controllare che la stanza sia adatta a questo scopo. Meglio essere in possesso di una stanza rettangolare e posizionare gli altoparlanti sul lato corto. Meglio inoltre che la stanza non sia del tutto vuota, per evitare il rimbombo. Se inoltre le pareti fossero rivestite con un materiale che consente di assorbire il suono, tanto meglio anche se ci rendiamo perfettamente conto che quest’ultima caratteristica è piuttosto difficile da ottenere negli ambienti residenziale. Ricordate che dalla poltrona su cui volete sedervi dovete poter guardare le due casse con un angolo di 60°, questo per consentire la creazione di un triangolo equilatero che vi offre la possibilità di ottenere un’esperienza di ascolto semplicemente impeccabile. Molto importante anche l’altezza delle casse: il tweeter e l’orecchio dovrebbero essere sullo stesso livello. Per quanto riguarda infine la potenza, impossibile dare indicazioni precise, perché tutto dipende dalla grandezza della stanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.