Interventi di manutenzione: quando e come programmare i lavori

Per mantenere la propria abitazione in efficienza, è bene che ne venga controllato con regolarità lo stato di conservazione, al punto che si consiglia di attenersi ad un vero e proprio calendario di interventi di manutenzione.

Se si sono verificati eventi atmosferici di una certa intensità, almeno ogni due anni si consiglia di effettuare un’accurata ispezione del tetto, uno degli elementi architettonici più significativi dell’intera abitazione. Qualora si riscontri qualche danno, prendete immediatamente dei provvedimenti. Ogni dieci anni, inoltre, è buona norma effettuare una revisione generale degli elementi della copertura e delle grondaie.

Anche la facciata ed i muri esterni dell’abitazione, esposti senza soluzione di continuità ad intemperie, umidità, smog e carbonatazione, necessitano di controlli annuali, in modo da intervenire prontamente qualora si riscontrino distacchi di materiale, segni di deterioramento, fessurazioni, macchie o infiltrazioni.

Per quanto riguarda le pareti interne ed i balconi non c’è una particolare cadenza con cui è bene effettuare verifiche. Controllate costantemente che non vi siano danni all’armatura, cedimenti e fessurazioni, e, qualora notiate segni di deterioramento, richiedete immediatamente l’intervento di personale tecnico specializzato. I balconi in muratura vengono aggrediti dall’idrossido di calcio che, a contatto con l’anidride carbonica, si trasforma in carbonato di calcio ed innesca il processo di carbonatazione.

Per quanto riguarda i serramenti in legno, i più esposto a subire alterazioni con il passare del tempo, il consiglio è quello di fare un controllo ogni anno prima dell’estate e prima dell’inverno. Gli infissi in PVC ed in alluminio, invece, sono decisamente più resistenti alla continua esposizione alle intemperie ed ai raggi solari, e non richiedono una manutenzione così frequente.

Quanto ai locali interrati, come cantine, taverne e garage, tenete presente che la comparsa di avvallamenti sulla pavimentazione può generare ristagni d’acqua che, oltre a danneggiare le murature ed aumentare l’umidità rendendo malsani i locali, possono portare all’erosione dei rivestimenti. Ai primi segnali di deterioramento si consiglia di interpellare tempestivamente un tecnico o un’impresa specializzata per fare effettuare le opportune verifiche.

Se necessitate dell’intervento di un tecnico anche, ad esempio, per il controllo e la manutenzione ordinaria della caldaia, per la pulizia dei filtri degli impianti di aria condizionata, per la riparazione o disotturazione degli scarichi o qualsiasi altro intervento di manutenzione, il consiglio è quello di affidarsi sempre a mani esperte. I tecnici specializzati, qualificati, esperti e competenti nella vostra zona di residenza di certo non mancano, ma spesso non si ha il tempo materiale per contattarli tutti uno ad uno con Pagine Gialle alla mano per richiedere un sopralluogo ed un preventivo, e, non sapendo a chi rivolgersi, si finisce il più delle volte per affidarsi imprudentemente al passaparola, delegando il lavoro a tuttofare improvvisati che, inevitabilmente, eseguono lavori approssimativi, con risultati di scarsa qualità.

A tal proposito, segnaliamo Yougenio, la piattaforma di servizi di manutenzione per la casa, che vi mette a disposizione un network di fabbri, elettricisti, idraulici, tapparellisti, muratori, artigiani specializzati e tecnici qualificati pronti ad intervenire tempestivamente per riparazioni, manutenzioni e collaudi con efficienza, professionalità e tariffe del tutto accessibili. Oltre ad interventi di pulizia ordinaria e straordinaria, la nuova piattaforma Yougenio è a vostra completa disposizione anche per opere di manutenzione domestica, prenotabili con pochi e semplici click.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.